INGREDIENTI
1 uovo
2 cucchiai di farina a scelta (quinoa, saraceno, miglio, castagne, ceci, riso)
100 ml di acqua naturale
sale fino

N.B.: le crepes di grano saraceno, necessitano di 120 ml di acqua

PREPARAZIONE
Mescolare la farina con metà dell’acqua, aggiungervi l’uovo, versare l’acqua rimasta, infine mescolare bene l’impasto ed aggiungere un pizzico di sale.
Per la cottura utilizzare una padellina antiaderente del diametro di 16-18 cm circa. Prima di versare l’impasto fare scaldare la padella su fuoco medio ed ungere leggermente con olio di vinacciolo per la prima crepes.
Come misura per ogni crepes utilizzare un mestolino del diametro di 6 cm. Le crepes devono essere sottilissime.
È necessario farle cuocere 2-3 minuti con il coperchio, poi quando il bordo comincia ad essere dorato e si staccano con facilità dalla padella, devono essere girate e cotte ancora mezzo minuto circa.
Le crepes, possono essere un buon sostituto del pane ed anche della pasta in alcune preparazioni. Si abbinano a molti ripieni (ricotte e spinaci, verdure saltate, carne, ecc.)e molte salse. Non bisogna abusarne e solo alcune ( quinoa, saraceno, castagne) possono essere consumate qualche volta in versione dolce.

Leggi →

INGREDIENTI:
4 litri di acqua
800 gr di farina di grano saraceno o miglio
sale grosso

PREPARAZIONE
Portare l’acqua ad ebollizione nella pentola a pressione, salare e versare poco alla volta la farina a scelta mescolando sempre con una frusta. Quando il composto comincia ad addensarsi mescolare con un cucchiaio di legno. Una volta versata tutta la farina nell’acqua chiudere la pentola e lasciare cuocere per 20 minuti.
Se si desidera dare alla polenta la forma a cupola è necessario versare l’impasto caldo in una terrina umida e lasciare riposare 30 minuti circa, poi capovolgere su di un tagliere leggermente umido.
Per chi preferisse cuocere la polenta in una pentola normale la cottura deve essere di 40 minuti circa ed è necessario mescolare sempre.
Saraceno per i gruppi 0, A
Miglio per il gruppo 0, A, B, AB

Leggi →

PREPARAZIONE
Porre 1 parte di miglio in una pentola a tostare qualche minuto su fiamma media. Come misura si può usare una tazzina da caffè per persona.
Misurare 3 parti di acqua rispetto al cereale e portarla a ebollizione in un’altra pentola. Quando il miglio è ben tostato toglierlo dal fuoco e aggiungere l’acqua bollente, un pizzico di sale grosso e mescolare.
Riportare la pentola sul fuoco e fare bollire 5-7 minuti con il coperchio, facendo attenzione che non si crei troppa schiuma (se necessario toglierla con un mestolo forato).
Spegnere e lasciare riposare ancora qualche minuto fino a che il cereale avrà assorbito completamente l’acqua.
Per una buona cottura è meglio utilizzare la piastra di ghisa frangifiamma sotto il tegame, se si è sprovvisti è necessaria una pentola con doppio fondo.
Il miglio è un ottimo sostituto della pasta, è completamente privo di glutine e se abbinato a verdure, carne o pesce è un pasto completo, nutriente e molto digeribile. Non bisogna però abusarne in quanto contiene amido ed è meglio non consumarlo a cena.
Per i gruppi 0, A, B, AB

Leggi →