INGREDIENTI
300 gr di farina di grano saraceno / quinoa
270 ml di acqua
3 uova
mezza bustina di lievito
un pizzico di sale

PREPARAZIONE (Teglia da plum-cake 26 cm, alta 7,5 cm)
Sbattere in una terrina i tuorli con l’acqua, amalgamare poco alla volta la farina e il sale, mettere il lievito, infine aggiungere gli albumi montati a neve ben ferma e mescolare piano dal basso verso l’alto con una spatola. Versare l’impasto nella teglia unta e infarinata o rivestita di carta da forno e porre in forno preriscaldato per circa 45 minuti a 180°. Negli ultimi 10 minuti fare cuocere il plum-cake senza teglia.

Per preparare il plum-cake con la farina di quinoa mettere 20 ml di acqua in meno rispetto alla preparazione con la farina di grano saraceno, usare quindi 250 ml.

farina di grano saraceno per gruppi 0, A
farina di quinoa per gruppi 0, A, B, AB

Leggi →

INGREDIENTI:
4 litri di acqua
800 gr di farina di grano saraceno o miglio
sale grosso

PREPARAZIONE
Portare l’acqua ad ebollizione nella pentola a pressione, salare e versare poco alla volta la farina a scelta mescolando sempre con una frusta. Quando il composto comincia ad addensarsi mescolare con un cucchiaio di legno. Una volta versata tutta la farina nell’acqua chiudere la pentola e lasciare cuocere per 20 minuti.
Se si desidera dare alla polenta la forma a cupola è necessario versare l’impasto caldo in una terrina umida e lasciare riposare 30 minuti circa, poi capovolgere su di un tagliere leggermente umido.
Per chi preferisse cuocere la polenta in una pentola normale la cottura deve essere di 40 minuti circa ed è necessario mescolare sempre.
Saraceno per i gruppi 0, A
Miglio per il gruppo 0, A, B, AB

Leggi →

INGREDIENTI
300 gr di farina di grano saraceno/quinoa
3 uova intere
un cucchiaio d’olio di vinacciolo
un pizzico di sale fino

PREPARAZIONE
Sulla spianatoia o in una terrina larga mettere la farina a fontana.
Al centro mettere le uova, l’olio e il sale.
Con le mani mescolare gli ingredienti fino a creare un impasto liscio, omogeneo e ben sodo.
Fare una palla, coprirla con un telo e lasciarla riposare per almeno 30 minuti prima di qualsiasi preparazione.
La pasta fresca di quinoa è indicata per gnocchetti e maltagliati. La pasta fresca di grano saraceno ha una consistenza più elastica, quindi si presta anche per tagliatelle e sfoglie.
Saraceno per i gruppi 0, A
Quinoa per i gruppi 0, A, B, AB

Leggi →

PREPARAZIONE:
Prendere 1 parte di grano saraceno e sciacquarla ripetutamente sotto l’acqua corrente, metterla in una pentola con 3 o 3 ½ parti di acqua fredda.
Come misura si può usare una tazzina da caffè per persona. Salare l’acqua e mettere la pentola con il coperchio sul fuoco con la piastra di ghisa frangifiamma.
Se non si dispone della piastra si deve utilizzare una pentola con doppio fondo.
Quando il grano saraceno arriva a bollitura togliere la schiuma in superficie e, se necessario, ripete l’operazione ancora una volta.
Fare bollire 10 minuti a fuoco medio-basso con il coperchio, poi spegnere e lasciare riposare con il coperchio ancora 10 minuti. Il grano saraceno è pronto quando ha assorbito interamente l’acqua.
Il grano saraceno è un alimento completamente privo di glutine. È ottimo per zuppe e minestre, abbinato a verdure, carne o semplicemente condito con la salsa di prezzemolo. È più indicato per l’inverno, in quanto è energetico e riscaldante, inoltre è meglio non consumarlo a cena.
Per i gruppi 0, A

Leggi →