Per farlo si può utilizzare argilla in polvere ventilata, verificando che non ci siano altri corpi estranei.

COME SI PRATICA:

Il cataplasma si deve applicare lontano dalla digestione.

L’applicazione del cataplasma sul ventre o su regioni estese del corpo, non deve mai essere fatta a freddo. Se le parti del corpo fossero fredde, frizionare tutto il corpo e porre una borsa di acqua calda in fondo ai piedi.

Dopo la rimozione del cataplasma bisogna frizionare con acqua fredda la zona interessata.

L’argilla può essere utilizzata solo dopo averla lasciata al sole per circa 10 giorni.

Il cataplasma di argilla si può applicare in casi di infiammazioni, versamenti, calli, applicato all’addome in caso di febbre, presenza o sospetta presenza di pus.